schliessen

Secondo parere

Il secondo parere non è un atto di sfida nei confronti del professionista sanitario, ma serve a migliorare l’informazione fornita a ciascun paziente affinché possa, attraverso una conoscenza esaustiva del caso, acconsentire o meno al trattamento proposto (Canton Vaud: Legge sulla sanità pubblica (LSP) del 29 maggio 1985 e Legge sulle misure di supporto e di integrazione per le persone portatrici di handicap (LAIH) del 10 febbraio 2004). Si tratta di una prassi standard seguita, in tutta spontaneità, anche dai medici del Neurocentre GSMN.